Learning Italy
Lifelong Learning
Learning Italy
Lifelong Learning
Learning Italy

EDITORIALE: MA I GIOVANI SONO STATI “GARANTITI”?

APPROVATI I CRITERI DI RIPARTO DELLE RISORSE STATALI PER I PERCORSI IEFP REGIONALI

EDITORIALE: UN’IDEA DEL LAVORO LONTANA DALL’EUROPA

LA NUOVA SFIDA DELL’ISTRUZIONE E DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE

CEDEFOPIl 16 e il 17 febbraio a Salonicco si è discusso sui primi risultati (2015-18) del Cedefop in merito allo studio sulla natura dinamica dell’istruzione e della formazione professionale (IFP) . Questo lavoro mira ad una conoscenza approfondita sul tema di istruzione e formazione professionale e del suo ruolo nell’Europa di oggi. Una parte importante della ricerca è, inoltre, quello di capire meglio il carattere dinamico della formazione professionale alla luce degli sviluppi degli ultimi 20-25 anni. Il workshop ha riunito un gruppo di ricercatori ed esperti che lavorano su materie di formazione professionale, consentendo una discussione approfondita sui risultati preliminari dello studio.

(altro…)

COSA NE PENSANO GLI EUROPEI DELL’ ISTRUZIONE E DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE?

CEDEFOPUn primo sondaggio di opinione del Cedefop in materia di istruzione e formazione professionale (IFP), lanciato nel 2016, fornisce nuovi dati su come i cittadini europei percepiscono la sua attrattiva e l’efficacia.La maggioranza degli europei (71%) sa che cosa è l’IFP e due su tre (68%) hanno un parere positivo di esso, mentre quasi nove su 10 (87%) diplomati professionali sono soddisfatti  delle competenze  che hanno acquisito; trovare un lavoro è il numero uno dei motivi tra gli europei per la scelta di un percorso di formazione professionale. Questi sono alcuni dei risultati dell’indagine, che saranno  analizzati a un seminario di esperti il 23 e 24 febbraio a Salonicco. Un totale di oltre 35 000 interviste faccia a faccia sono state condotte con i cittadini degli Stati membri dell’UE di età superiore ai 15.

(altro…)

Assegno di Ricollocazione: modalità operative

anpal Il consiglio di amministrazione dell’Anpal , dopo il dialogo con le amministrazioni regionali, ha approvato nella sua ultima seduta le modalità operative e l’ammontare dell’Assegno di Ricollocazione.

A breve, in seguito all’approvazione del ministero del Lavoro, sul portale sarà pubblicata la delibera.

Nuovo avviso PON: pre-selezione delle scuole polo

Il Mpon14-20iur, nell’ambito del PON per la scuola 2014-2020, ha pubblicato un nuovo avviso con il quale selezionare delle nuove scuole polo ossia istituzioni scolastiche che possano essere di supporto nella promozione e attuazione del programma.

Scopri come candidarti

 

CEDEFOP: VALORIZZARE L’ISTRUZIONE E LA FORMAZIONE PROFESSIONALE

CEDEFOP

2017-2020: Cedefop continuerà a rispondere alle mutevoli esigenze

Cedefop andrà incontro ai nuovi bisogni generati  dai continui sviluppi politici soffermandosi sulle modalità di interazione tra il mercato del lavoro e formazione professionale , e di formazione sviluppo( IFP).Vari gruppi di  Stati Membri desiderano implementare  gli aspetti di politica IFP europea e le opportunità di condividere tale esperienza.

Cedefop delinea, così, un piano a medio termine su come aiutare la Commissione europea, gli Stati membri e le parti sociali a sviluppare e attuare politiche per migliorare la formazione professionale.

Consulta il Briefing Note

Briefing Note

 

 

EDITORIALE: UN’IDEA DEL LAVORO LONTANA DALL’EUROPA

europa -lavoro

L’editoriale di questo periodo è un articolo di Franco De Benedetti apparso sul Sole XX Ore del 23 gennaio 2017 a commento della recente iniziativa referendaria sui temi del lavoro.

“Se solo avessero lasciato la parola 15 invece di sostituirla con il 5 ripescato in un’altra parte della norma, il referendum sarebbe stato probabilmente dichiarato ammissibile, quasi con certezza si sarebbe superato il quorum ed è possibile che i Sì sarebbero stati in maggioranza. Come è noto, il vecchio art 18 dello Statuto dei lavoratori del 1970 imponeva che il lavoratore di un’azienda con più di 15 dipendenti venisse reintegrato nel suo posto di lavoro, ove il giudice non ne ravvisasse il giustificato motivo. Il referendum promosso dalla Cgil voleva non solo ripristinare l’art 18, eliminato dal Jobs act per i nuovi assunti, nella sua formulazione più arcigna, ma estenderlo a tutte le aziende con più di 5 dipendenti. La Corte ha ritenuto che si sarebbe trattato di un referendum propositivo; e non l’ha ammesso. Ma le indiscrezioni parlavano di una Corte divisa e giustificavano il nostro diffuso pessimismo. I proponenti il referendum non potevano ignorare questo rischio. Perché hanno voluto correrlo? Qual era l’obiettivo tanto importante da giustificare l’azzardo? (altro…)

Time for a new human capital theory

cedefopAt the technical vocational education and training (TVET) innovation week 2017 leaders’ forum in Abu Dhabi , Cedefop Director  said that the time is ripe for a new human capital theory which will ‘reintegrate learning with work, merge further education with employment policies and inject sustainable investment in skills.’

Mr Calleja was a keynote speaker in a session with former Federal Chancellor of Austria and current UN Secretary-General Special Envoy on Youth Employment Werner Faymann, Oxford University Professor Hiram Samel and Executive Vice President of the Khalifa University of Science and Technology and Research Arif Al Hammadi. (altro…)

APPROVATI I CRITERI DI RIPARTO DELLE RISORSE STATALI PER I PERCORSI IEFP REGIONALI

ministero_lavoro_politiche_sociali_(2)In data 10 gennaio è stato pubblicato il decreto interministeriale che definisce i criteri di riparto delle  risorse statali da assegnare alle Regioni per l’erogazione dei percorsi in IeFp per l’assolvimento del diritto- dovere. Le risorse da suddividere sono pari a 189 milioni di euro.

Rispetto ai riparti degli anni precedenti (2013, 2014 e 2015) le novità sono rappresentate dalla modifica dei criteri di assegnazione. Fino al 2015 infatti la stragrande maggioranza delle risorse (80%) veniva divisa tra le Regioni in base al numero degli iscritti alle Istituzioni formative gestite dai soggetti accreditati mentre il restante 20% era assegnato alle Regioni in base al numero di qualificati e diplomati in uscita sia dai soggetti accreditati che dagli IPS che avevano attivato i percorsi Iefp (regime di sussidiarietà integrativa).

(altro…)

Rinnovato l’accordo sui centri per l’impiego

conferenza_regioniLa conferenza permanente Stato-Regioni ha rinnovato l’accordo quadro per le politiche attive anche per l’anno 2017. Viene così confermata  la centralità e la fondamentale importanza del rilancio delle politiche attive. Inoltre, con lo stanziamento di ulteriori risorse grazie alle quali garantire il corretto funzionamento di queste strutture si sottolinea la rilevanza che le politiche attive hanno per per migliorare il mercato del lavoro e per creare occupazione di qualità.

Leggi l’accordo-quadro-politiche-attive-2017

 

Condizionalità e sanzioni per disoccupati con AspI e Naspi

inpsL’Inps con la circolare n 224 del 15 dicembre fornisce le istruzioni in merito alle modalità applicative delle misure sanzionatorie adottate dai Centri per l’Impiego a seguito delle violazioni degli obblighi di partecipazione alle misure di politica attiva da parte dei percettori di prestazioni ASpI, miniASpI, NASpI, DIS-COLL, Mobilità e ASDI.

LEGGI LA CIRCOLARE: circolare-numero-224-del-15-12-16-sanzioni-e-condizionalita-naspi-dis-coll

Formazione sul nuovo portale Anpal

centro-per-limpiegoSi è conclusa ieri la sessione di formazione degli operatori dei centri per l’impiego sulle funzionalità del nuovo portale Anpal e sulle modalità di rilascio della dichiarazione di immediata disponibilità on line, organizzata d’intesa tra l’Anpal e le amministrazioni regionali, con il supporto di Italia lavoro S.p.A. (programma ACT).

La formazione a distanza, tramite lo strumento dei webseminar, ha coinvolto circa 1800 operatori dei centri per l’impiego su tutto il territorio nazionale.

Da gennaio 2017 Italia Lavoro diventa Anpal

anpalDal 1° gennaio 2017 Italia Lavoro S.p.A. diventa Anpal Servizi S.p.A.. Il cambio di denominazione della società in house di Anpal (Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro) è sancito dal “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2017 e bilancio pluriennale per il triennio” approvato in via definitiva dal Senato lo scorso 7 dicembre (art.1 comma 595).

 Si completa così il disegno di trasformazione societaria iniziato a settembre con l’Anpal che subentrava nella proprietà delle azioni di Italia Lavoro S.p.A. con la contestuale decadenza del consiglio d’amministrazione e l’assunzione della pienezza di poteri dell’amministratore unico, Maurizio Del Conte, in quanto presidente di Anpal. (altro…)

Lombardia: 10 milioni per la formazione continua

logo_regione_lombardia“Siamo la prima regione che ha aperto i fondi della Formazione continua anche ai liberi professionisti. E’ un provvedimento molto importante perché essendo settori in costante evoluzione, esiste la necessità di formare professionisti in modo adeguato”. Così l’assessore ha illustrato la delibera approvata dalla giunta regionale che stanzia 10 milioni di euro per la Formazione continua.

(altro…)

Agenzia formativa di Varese cerca un nuovo Direttore Generale:

agenzia-varese

L’agenzia Formativa della Provincia di Varese ha aperto le selezioni per individuare un nuovo Direttore Generale della struttura che rimarrà in carica per i prossimi 3 anni.

Scopri i requisiti necessari e le altre posizioni aperte a cui poterti candidare.

 

 

 

Incentivi per assunzione di Neet

jobs

Stanziati 200 milioni, attinti dai fondi europei del Programma Operativo Nazionale “Sistemi di Politiche Attive del Lavoro” (PON SPAO), per i datori di lavoro privati che assumeranno giovani di 15-29 anni che non studiano, non lavorano e non sono impegnati in percorsi di formazione (cd. NEET) e che si siano iscritti a Garanzia Giovani.

Si tratta quindi di una misura, che si inserisce nel solco del programma Garanzia Giovani, ma è specificamente diretta a chi assume nel 2017 con un contratto a tempo indeterminato (anche apprendistato), a tempo determinato di almeno 6 mesi o di apprendistato professionalizzante.

Riguarda tutto il territorio nazionale, con l’eccezione della Provincia autonoma di Bolzano (che non partecipa al programma Garanzia Giovani).

(altro…)

Accordo tra Italia Lavoro e Regione Umbria

Firmato un protocollo operativo per rafforzare i centri per l’impiego e garantire servizi pattopersonalizzati ad aziende e cittadini

Rafforzare le politiche attive del lavoro puntando con convinzione sui servizi alle aziende, spingendo i Centri per l’impiego a diventare sempre più un luogo di intermediazione tra domanda e offerta di lavoro. Sono questi gli obiettivi principali alla base del protocollo operativo firmato il 23 novembre a Terni tra la Regione Umbria e Italia Lavoro. (altro…)

Cedefop: Forum di apprendimento delle politiche sullo sviluppo professionale di insegnanti e formatori

Il Cedefop ha organizzato un Forum di apprendimento delle politiche sullo sviluppo professionale delle cervellonecompetenze di docenti e formatori in materia di IeFP, a Salonicco il 21 e 22 novembre, a cui hanno aderito più di 60 partecipanti provenienti dall’Unione Europea e da paesi vicini (Turchia, Serbia, Montenegro).

Il Cedefop ha presentato prove sulle politiche e sulle pratiche per sostenere lo sviluppo professionale iniziale e continuo degli insegnanti e dei formatori nelle imprese per affrontare le sfide di oggi garantendo così un’istruzione e formazione professionale di qualità, in particolare nel contesto di apprendimento basato sul lavoro e sull’apprendistato. (altro…)

Accordo in Regione, oltre 25 milioni di euro e nuove opportunità per i lavoratori in cassa integrazione in deroga

emilia-rOltre 25 milioni di euro fino a metà 2017 per la Cig in deroga ai lavoratori di imprese emiliano-romagnole in crisi. Oggi in Regione, a Bologna, è stata raggiunta l’intesa a sostegno delle politiche attive e a favore della cassa integrazione guadagni in deroga, definendo per quest’ultima risorse, platea delle imprese e lavoratori cui è destinata e la durata, stabilita in quattro mesi. (altro…)

INSEGNANTI PROFESSIONISTI E UN APPROCCIO SISTEMICO NELL’ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE: LA CHIAVE PER L’APPRENDIMENTO DI QUALITÀ

Il 21-22 novembre a Salonicco si è concluso il primo Forum, organizzato dal Cedefop, sull’apprendimento delle docentipolitiche adottate per lo sviluppo professionale di insegnanti e formatori. Durante questi giorni si è constatato che gli insegnanti e i formatori sono attori molto importanti per garantire la qualità di apprendimento basato sul lavoro, sull’apprendistato e sull’istruzione e formazione professionale (IeFP) in generale; per tale ragione queste figure hanno bisogno di essere sostenute e potenziate.

È necessario prestare la dovuta attenzione a tutti gli insegnanti che lavorano nella formazione professionale, che si tratti di insegnanti di materie generali o docenti di materie professionali, fornendo loro opportunità migliori per la professionalizzazione e istituzionalizzazione dei programmi di formazione rivolti agli studenti dell’IeFP.  (altro…)

PROGRAMMA FIXO – CONTRIBUTO PER TUTORAGGIO AZIENDALE

Nell’ambito delle misure di intervento previste dal programma FIXO è aperto l’Avviso pubblico rivolto alle fixoimprese ‘per l’erogazione di contributi per la copertura dei costi del tutoraggio aziendale’ – ‘Azioni di accompagnamento e rafforzamento del sistema duale nell’ambito della IeFP’ che ha l’obiettivo di porre in essere azioni di accompagnamento del sistema duale nell’ambito dell’IeFP, facilitando le transizioni tra sistema di formazione professionale e mondo del lavoro.
  Per visualizzare l’avviso clicca qui.