domenica, Agosto 18, 2019
Learning Italy

Accrescimento delle Competenze a Bruxelles

Accrescimento delle Competenze. Foto dell'Atomium di Bruxelles, città dove si è tenuto il forum.

Il miglioramento dell’accrescimento delle competenze è stato discusso da Cedefop e EESC a Bruxelles

Cedefop, insieme con EESC (il Comitato Economico Sociale Europeo), il 20 e il 21 maggio hanno dato luogo a Bruxelles ad un secondo forum sul miglioramento dell’accrescimento delle competenze.

L’accesso ai percorsi di miglioramento è un diritto individuale per tutti i cittadini. Partendo da questo principio, il congresso per il miglioramento dei percorsi di accrescimento delle competenze è un utile luogo di confronto per le nazioni, che in questo contesto possono esplorare diverse realtà.

Gli adulti con un basso livello di istruzione e di specializzazione sono un problema per la crescita europea.
Cosa è stato detto:

  • gli adulti con un basso livello di specializzazione e di istruzione sono in svantaggio sul marcato del lavoro. Il supporto di questa fascia di popolazione è preliminare alla crescita del benessere, anche statale;
  • solo il 43% della popolazione europea ha un sufficiente livello di competenze digitali e il 17% non ne ha;
  • 1 persona su 5 dimostra scarse capacità numeriche e lessicali;
  • 128 milioni di adulti dell’Unione Europea hanno estrema necessità di accrescimento delle competenze lavorative e di allinearsi con un livello di istruzione più adeguato;
  • i lavoratori più anziani, insieme a una fascia di lavoratori poco propensi all’aggiornamento, sono maggiormente a rischio di essere esclusi dal mercato del lavoro.
  • le donne, anche se il dato cambia da nazione a nazione, sono più a rischio di non sviluppare competenze digitali.

Ecco i punti da rifinire per migliorare i percorsi:

  • bisogna focalizzarsi anche sulla riqualificazione dei lavoratori, oltre che sulla crescita delle competenze;
  • a livello logistico, bisogna rendere più facile il monitoraggio della situazione europea delle competenze dei lavoratori;
  • cresce la necessità di informare meglio i diretti interessati dei percorsi di aggiornamento: sia su quanto l’accrescimento delle competenze può migliorare la vita lavorativa, sia su come si può essere agevolati e seguiti durante il percorso;
  • bisogna convincere i dipendenti e gli stessi datori di lavoro che i percorsi di aggiornamento possono portare grande valore alla struttura aziendale e vanno garantiti e sponsorizzati al meglio.

Leggi anche: SISTEMA DUALE – IMPARARE LAVORANDO IN ITALIA

Cosa ne pensi?