martedì, Novembre 19, 2019
Learning Italy

APPRENDISTATO e FORMAZIONE/ Approvate le Linee Guida in Friuli

apprendistLe Linee guida per la programmazione della formazione di base e trasversale relativa al contratto di apprendistato professionalizzante in Friuli Venezia Giulia sono state approvate oggi dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore al Lavoro e Formazione, Loredana Panariti.

L’assessore conferma la volontà di adeguare così gli indirizzi regionali in materia alle “Linee guida per la disciplina del contratto di apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere”, adottate dalla Conferenza Stato-Regioni, cogliendo al contempo l’occasione per proporre alcuni sostanziali elementi innovativi.

In particolare – continua Panariti – alle imprese che non si avvalgono dell’offerta formativa pubblica viene data la possibilità di formare direttamente il proprio capitale umano ed è prevista una diversa e più flessibile articolazione dei contenuti formativi, funzionale sia alle esigenze dell’impresa che a quelle dell’apprendista, oltre che senza nessuna opzione predeterminata obbligatoria.

La disponibilità di luoghi idonei alla formazione, distinti da quelli normalmente destinati alla produzione di beni e servizi, e di risorse umane con capacità e competenze in linea con i moduli previsti dalle Linee guida stesse, rappresentano la condizione da cui le imprese non possono derogare per fare formazione in casa.

Le nuove linee guida, positivamente accolte lo scorso 26 novembre dall’ultimo tavolo regionale di concertazione, stabiliscono inoltre che l’offerta formativa pubblica sia rivolta agli assunti con contratto di apprendistato della durata di almeno 12 mesi (sono quindi esclusi gli apprendisti assunti con contratti stagionali) ed è prevista la possibilità, per le imprese che hanno le loro sedi operative al di fuori del territorio regionale, di optare per la formazione interna all’azienda.

Per gli apprendisti assunti dalla stessa data la nuova disciplina sarà attiva dal prossimo 1 gennaio.

Cosa ne pensi?