sabato, dicembre 15, 2018
Learning Italy

Assistente di studio Odontoiatrico: profilo professionale

assistente di studio odontoiatrico

Il 29 novembre 2018 viene approvato lo standard formativo e professionale dell’assistente di studio odontoiatrico, il cui percorso formativo era stato deliberato in un accordo sancito tra le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano, in collaborazione con il Ministero della Salute, quando il 23 novembre 2017 avevano redatto un documento contenente gli elementi minimi comuni per l’individuazione del profilo professionale.

Le Regioni si occupano della formazione dell’ assistente di studio odontoiatrico e ai corsi possono essere ammessi coloro che hanno 18 anni e sono in possesso di qualifica professionale triennale, conseguita in percorsi di IeFP, o di diploma di maturità. Per gli stranieri è indispensabile una buona conoscenza della lingua italiana orale e scritta che consenta di partecipare attivamente al corso (è previsto un test d’ingresso).

La durata minima del percorso standard è di 700 ore complessive (300 di teoria e 400 di tirocinio); il corso prevede un modulo di base e un modulo professionalizzante, non deve avere durata superiore ai 12 mesi e sia la parte di formazione in aula che di esercitazioni pratiche si realizza presso la sede dell’ente accreditato.

L’ente accreditato deve essere dotato sia di aule per le lezioni teoriche (dotate di postazioni individuali e dispositivi ad uso didattico) sia di laboratori per le esercitazioni pratiche (che possono essere di proprietà o ad uso dell’ente) comprensivi delle attrezzature e dei materiali specialistici.

Se un allievo iscritto al corso è già dipendente in una struttura odontoiatrica, il tirocinio deve essere svolto fuori dalle ore di lavoro e in unità operativa diversa da quella assegnata.

La supervisione del tirocinio, che deve essere tassativamente svolto in uno studio odontoiatrico, è affidato al responsabile della struttura o ad un tutor aziendale con esperienza professionale di almeno 3 anni come Assistente alla Poltrona. La formazione invece deve essere gestita da un docente laureato nell’ambito medico/odontoiatrico o a un docente con esperienza professionale/didattica di 3 anni maturata negli ultimi cinque.

Coloro che alla data del 21 aprile 2018 si trovano in costanza di lavoro ma non posseggono ancora 36 mesi di attività lavorativa, possono iscriversi ai corsi di riqualificazione e sostenere il relativo esame finale entro e non oltre il 21 aprile 2021; il percorso deve avere una durata di 600 ore e i tirocini possono essere svolti presso il luogo di lavoro.

L’esito positivo del tirocinio costituisce requisito fondamentale di ammissione all’esame finale così come la frequenza di almeno 90% delle ore complessive. L’esame è finalizzato a verificare l’apprendimento delle conoscenze pratiche e l’acquisizione delle competenze tecnico-professionali.

La commissione è costituita da 3 componenti che per garantire il principio di terzietà saranno scelti tra coloro che non hanno partecipato al percorso formativo:

  • Presidente, che deve essere odontoiatra nominato dalla regione Lombardia
  • Commissario nominato da Regione Lombardia appartenente alla professionale sanitaria di igienista dentale con 3 anni di esperienza
  • Commissario individuato dall’ente accreditato

Dopo il superamento dell’esame finale segue il rilascio di un attestato di competenza con valore di qualificazione professionale per Assistente di Studio Odontoiatrico. L’attestato è valido su tutto il territorio nazionale.

L’aggiornamento professionale è effettuato autonomamente dalla persona interessata al di fuori del sistema formativo regionale.

Cosa ne pensi?