lunedì, Luglio 22, 2019
Learning Italy

Assunzione navigator: continuano le trattative tra governo e regioni

Assunzione navigator - coaching

È ancora lontana l’intesa tra Di Maio e le regioni per l’assunzione di 6000 navigator, i tutor previsti dal reddito di cittadinanza per aiutare i disoccupati a trovare lavoro. L’assunzione dei navigator avverrebbe tramite l’Anpal con contratto di collaborazione (al momento della durata di 2 anni).

Le questioni più dibattute riguardano il problema della sovrapposizione dei tutor con gli operatori dei centri per l’impiego, che andrebbero probabilmente a collocarsi anche nelle stesse strutture pubbliche. La principale paura è pertanto quella di alimentare il numero di lavoratori precari che un domani potrebbero richiedere la stabilizzazione, andando a gravare sui bilanci regionali.

Sembra esserci un’evidente spaccatura territoriale sull’argomento: le regioni del nord sono avverse all’assunzione dei navigator e alla conseguente rinuncia dei propri modelli per promuovere l’occupazione. Le regioni del sud invece, sono più propense ad accogliere la proposta del ministro del lavoro poiché un aumento del personale dei centri per l’impiego permetterebbe una gestione più efficace dell’affollamento previsto nei centri per l’impiego per il reddito di cittadinanza.

Nonostante le opinioni divergenti, negli ultimi giorni ci sono stati piccoli segnali riavvicinamento tra governo e regioni. «L’incontro con il ministro Di Maio è stato positivo» ha commentato al Sole24Ore la coordinatrice degli assessori regionali al Lavoro Cristina Grieco. Il clima sembra essere meno teso rispetto alle ore precedenti in cui le regioni minacciavano il ricorso alla Consulta.

Durante l’incontro di del 12 febbraio il governo ha poi confermato il piano di stabilizzazione dei 1600 nuovi operatori (precari) dei centri per l’impiego che si aggiungono alle 4000 assunzioni previste in manovra. Per queste, resta da risolvere la questione spinosa del fattore tempo: le assunzioni devono essere precedute dai concorsi pubblici di reclutamento.

Prima dell’incontro con le regioni relativo ai navigator, Di Maio ha fronteggiato i comuni. Il presidente dell’Anci e sindaco di Bari Antonio Decaro, in seguito all’incontro, ha sottolineato che per supportare i progetti di pubblica utilità «Sono stati confermati 300 milioni derivanti dall’ex pacchetto Rei (Reddito di inclusione), poi ne arriveranno altri 120-130 milioni l’anno a partire dal 2020».

Cosa ne pensi?