martedì, febbraio 19, 2019
Learning Italy

Le nuove modalità di Garanzia Giovani 2018 per le assunzioni di giovani.

assunzioni di giovani

L’INPS ha pubblicato una circolare che prevede un nuovo incentivo per le assunzioni di giovani inseriti nel programma “Garanzia Giovani”:

  • L’agevolazione spetta nei limiti delle risorse che ammonta a 100 milioni di euro.
  • I giovani assunti devono essere iscritti al programma “Garanzia Giovani” per fare in modo che i datori di lavoro riescano a ottenere l’incentivo. L’incentivo non spetta se l’assunzione di giovani rappresenta un obbligo legale o contrattuale.
  • I giovani devono avere età compresa tra i 16 e i 29 anni ed essere NEET (non inseriti in un percorso di studi o formazione). Se minorenni devono avere assolto l’obbligo formativo.
  • Le assunzioni di giovani devono essere effettuate sul territorio nazionale (esclusa la Provincia Autonoma di Bolzano). L’agevolazione cessa se avviene il trasferimento della sede lavorativa al di fuori del territorio nazionale.
  • Le assunzioni devono essere effettuate tra il 1° gennaio 2018 e il 31 dicembre 2018. L’incentivo deve essere fruito entro il 29 febbraio 2020.
  • Valgono le assunzioni di giovani a tempo indeterminato, apprendistato professionalizzante e lavoro subordinato in cooperative di lavoro.
  • Non sono ammesse le trasformazioni a tempo indeterminato di rapporti a termine perché il giovane non avrebbe la condizione di NEET.
  • L’importa massimo dell’incentivo è pari a 8.060 euro (671,66 euro mensili) che corrisponde alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro. Nel caso di rapporto di lavoro part-time il massimale è proporzionalmente ridotto.
  • L’incentivo non spetta nel caso di riassunzioni di lavoratori licenziati o di cessazioni da rapporti a termine.
  • L’incentivo è cumulabile solo con l’incentivo strutturale all’occupazione giovanile stabile.

 

Leggi anche: GARANZIA GIOVANI 2018: RILANCIO DELL’APPRENDISTATO E DELL’ITS.

 

Cosa ne pensi?