lunedì, Luglio 22, 2019
Learning Italy

Biennale VPL – certificazioni competenze informale/NON formale

certificazioni delle competenze informale/NON formale. Immagine di una lente di ingrandimento che ingrandisce la parola Competence tra le altre di ambito lavorativo.


Terza biennale delle certificazioni delle competenze informale/NON formale a Berlino

La terza edizione della biennale sulle certificazioni delle competenze informale/NON formale si è appena tenuta a Berlino il 7 e l’8 maggio Quest’anno sono intervenuti 300 addetti del settore di ben 40 nazioni con lo scopo di discutere e aggiornarsi sugli strumenti e le metodologie che portano i lavoratori alla certificazione delle loro competenze.

VPL (Validation of Prior Learning for education and the labour market) dà l’opportunità di dare visibilità e valore a tutte le forme di apprendimento e ricerca. L’obiettivo primario consiste nella condivisione e nella diffusione delle buone pratiche in tema di apprendimenti acquisiti e nella certificazioni delle competenze informale/NON formale (a questo proposito si segnala il corso di Metodi Academy).

Anche Cedefop ha partecipato presentando le statistiche preliminari della situazione delle certificazioni delle competenze informale/informale a livello europeo. Per Cedefop i cittadini europei necessitano di un sistema che permetta di identificare e documentare tutte le proprie forme di apprendimento, soprattutto nel caso vogliano progredire nelle loro carriere e/o cambiare lavoro.

I rappresentanti di Cedefop sono intervenuti alla biennale enfatizzando sempre più l’importanza di certificarsi e di tener conto di tutte le proprie esperienze e competenze.

Di seguito sono riportati i punti rilevanti della terza biennale VPL:

  • in un contesto lavorativo come quello attuale, dove i cambiamenti sono sempre più veloci, avere determinate certificazioni delle competenze informale/NON formale è essenziale;
  • ai cittadini deve essere garantita la possibilità di dimostrare cosa hanno imparato nel loro ambito lavorativo e di certificare le ulteriori conoscenze e competenze;
  • la certificazione dei propri talenti può determinare in modo positivo i miglioramenti delle posizioni lavorative anche in un contesto internazionale. Questo vale sia per i giovani con poca esperienza maturata, che per i lavoratori di lunga data;
  • dalle statistiche risulta un progressivo interesse internazionale verso lo sviluppo di strategie più efficaci per certificare le competenze acquisite nel tempo. Tuttavia è ancora necessario da questo punto di vista un forte impegno da parte delle istituzioni.

La prossima biennale VPL si terrà nel 2021 a Città del Capo in Sudafrica.

Leggi anche: L’APPRENDIMENTO PERMANENTE PER MIGLIORARE IL LIVELLO DELLE COMPETENZE NEI PAESI DELL’UE

Cosa ne pensi?