lunedì, Ottobre 25, 2021
Learning Italy

Colf, baby-sitter e badanti «doc» con il patentino delle competenze

Ebincolf (l’ente bilaterale dei datori di lavoro domestico e dei collaboratori familiari) annuncia che il prossimo autunno arriverà il patentino delle competenze per colf, baby-sitter e badanti. L’obiettivo è accrescere e migliorare la qualificazione dei lavoratori domestici, i quali ad oggi risultano essere circa 2 milioni (920mila dei quali in regola).

Questa misura si è resa necessaria in seguito all’invecchiamento progressivo della popolazione italiana e si è potuta realizzare grazie ad un forte investimento di fondi europei, dal 2021 al 2026, diretto al potenziamento dell’assistenza domiciliare pubblica per gli anziani e per le persone non autosufficienti.

Dal prossimo autunno, per poter lavorare regolarmente, sarà necessario ottenere la certificazione Uni e quindi essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • conoscenza base della lingua italiana
  • aver frequentato un corso di formazione negli ultimi tre anni (almeno 40 ore per le colf e 64 ore per baby-sitter e badanti)
  • aver lavorato in regola nell’assistenza familiare per almeno 12 mesi

Alla fine del corso si dovranno affrontare due prove, una scritta ed una orale, in modo che siano riconosciute ed attestate: conoscenze; abilità e competenze.

Alcuni degli aspetti positivi della certificazione sono:

– probabile gratuità dei corsi (eventuale contributo potrà essere chiesto per sostenere l’esame finale)

– in base al nuovo ccnl per i lavoratori domestici, a partire dal primo ottobre 2021, sarà possibile ottenere un’indennità mensile in busta paga da 8 a 10 euro.

Altre professioni che necessitano della frequenza di un percorso formativo al fine di ottenere la relativa abilitazione sono: l’istruttore forestale, il responsabile tecnico di tintolavanderie , il responsabile carrozziere e gommista.

Cosa ne pensi?