martedì, Dicembre 1, 2020
Learning Italy

Giovani e lavoro, Frattura: nuove misure concrete tra super-bonus e servizio civile

 


Campobasso, 30 maggio 2016  –  Super-bonus assunzioni e servizio civile: nuove importanti iniziative per favorire esperienze, formazione e ingresso reale e stabile nel mondo del lavoro ai giovani molisani. Ad annunciarle il presidente della Regione Molise, Paolo di Laura Frattura.

Super-bonus assunzioni. Da 3 mila a 12 mila euro, a tanto ammonta il sostegno di Garanzia Giovani riconosciuto alle imprese che assumano con contratto a tempo indeterminato giovani che entro il 31 gennaio scorso hanno partecipato a un tirocinio del Programma.

“Il super-bonus è un riconoscimento alle imprese che hanno voluto scommettere e scommettono sulle capacità dei giovani conosciuti attraverso i tirocini svolti in azienda, dando loro un’opportunità concreta di lavoro e stabilità. Oltre mille persone coinvolte, di età compresa tra i 18 ed i 29 anni e con un percorso formativo completato: è un risultato che dà forza e ragione al Programma Garanzia Giovani sul quale la Regione ha voluto investire da subito”, dichiara il presidente Frattura.

“Abbiamo aumentato anche il valore dell’incentivo – sottolinea Frattura –, proprio per spronare le aziende molisane a dare fiducia alle capacità dei nostri ragazzi”.

Le aziende che hanno ospitano i tirocinanti operano soprattutto nel commercio, nei servizi, nella ristorazione, nella sanità e nel manifatturiero.

Il super-bonus è riconosciuto a tutti i datori di lavoro che assumano un lavoratore che abbia svolto un tirocinio all’interno di Garanzia Giovani, a prescindere dall’azienda presso la quale è stato svolto.

Servizio civile in Molise. Approvati e finanziati i 50 progetti presentati al Dipartimento della gioventù: saranno ammessi 247 volontari.

I progetti sono stati proposti da associazioni, enti accreditati, Comuni e Università e spaziano in diversi ambiti, dall’assistenza sociale agli anziani e alle fasce più deboli, agli interventi a tutela dell’ambiente e del territorio. Tra le attività comprese anche la protezione civile, la cooperazione, la tutela del patrimonio ambientale, artistico e culturale, la promozione culturale e l’educazione. Il numero di volontari previsto in relazione alla natura del progetto cui saranno assegnati vara da un minimo di due a un massimo di 10.

A breve la pubblicazione dei termini per la presentazione delle candidature.

“Il Servizio civile è un’importante opportunità per i nostri giovani, sia dal punto formativo che professionale. Siamo soddisfatti dell’approvazione dei 50 progetti molisani. I candidati che risulteranno idonei per le attività promosse potranno confrontarsi con specificità molteplici, tutti di grande valore. Il Servizio civile è e resta un’esperienza altamente formativa”, commenta il presidente Frattura.

Cosa ne pensi?