domenica, gennaio 20, 2019
Learning Italy

INCENTIVO OCCUPAZIONALE GIOVANI E IL VANTAGGIO DEI NEET

L’incentivo Occupazionale Giovani ha il fine di favorire le assunzioni dei giovani tra i 16 e i 29 anni  non occupati e non impegnati in percorsi di istruzione e formazione (NEET).

L’incentivo consiste in uno sgravio contributivo di cui possono usufruire i datori di lavoro attraverso tre tipi di contratto:  a tempo indeterminato, apprendistato professionalizzante o contratto a tempo determinato di almeno 6 mesi. L’importo massimo relativo a contratti a tempo indeterminato è di 8.060 euro per assunto, mentre invece per il contratto a tempo determinato lo sgravio è del 50%.

Al 26 maggio 2017 le domande presentate sono 38.127 e complessivamente il 77,4% delle domande accolte e confermate si concentra nelle regioni più sviluppate. Il 48,6% delle domande confermate include giovani tra i 20 e i 24 anni e il 38,9% giovani tra i 25 e i 29 anni. Per quanto riguarda la tipologia di contratto, la maggior parte delle assunzioni incentivate si concentra sull’apprendistato professionalizzante, seguito dal contratto a tempo determinato e dal tempo indeterminato. Osservando gli orari di lavoro, il 70% delle assunzioni è a tempo pieno, lasciando il part time maggiormente diffuso tra le donne.

Confrontando i primi cinque mesi del 2016 del bonus Garanzia Giovani e i primi cinque mesi dell’Incentivo Occupazionale Giovani, si osserva un crescente ricorso al tempo determinato.

Cosa ne pensi?