martedì, agosto 14, 2018
Learning Italy

Manutentore del verde: esercizio dell’attività in Lombardia

manutentore del verde in Lombardia

A partire dal 23 aprile 2018 l’esercizio dell’attività di Manutentore del verde in Lombardia non è più ad accesso libero, ma è vincolata dalla frequenza di un corso di formazione qualificata. In questo modo la regione Lombardia si allinea alle disposizioni statali emanate nel 2016 e approva lo standard professionale e formativo dell’attività di manutentore del verde in Lombardia.

Oltre ai requisiti minimi previsti dalla normativa statale, la regione Lombardia ha introdotto ulteriori precisazioni per praticare l’esercizio dell’attività di manutentore del verde in Lombardia:

  • Soggetti promotori della formazione: è stato stabilito che possono erogare formazione per i Manutentori solo i soggetti accreditati per l’erogazione di servizi di Istruzione e Formazione professionale, iscritti all’Albo regionale.
  • Cosa deve garantire l’ente promotore di formazione: oltre alle risorse umane necessarie per l’attività formativa, sono richieste anche
    • Aree verdi con patrimonio vegetale (alberi, arbusti, piante…). Queste aree devono essere idonee per le esercitazioni e le prove di verifica tecnico e pratica.
    • Attrezzature del settore idonee, come motoseghe, tosasiepi, decespugliatori, forbici da siepi, caschetti, imbragature, carriole.
  • Commissione d’esame: deve essere nominata direttamente dal soggetto che ha erogato la formazione. La commissione deve essere costituita da almeno 3 membri, di cui obbligatori:
    • un Presidente che non ha partecipato alle attività di direzione, progettazione e realizzazione del percorso nell’annualità di riferimento del percorso formativo.
    • Un responsabile per la certificazione delle competenze

La commissione d’esame deve garantire la presenza di tutti e tre i componenti. Allo stesso tempo deve garantire anche la collaborazione dei docenti del corso formativo.

  • Esame: è finalizzato a verificare l’acquisizione di tutte le competenze tecnico-professionali dello standard professionale di Manutentore del Verde. L’esame è articolato in due prove, una scritta e una teorico-pratica.
  • Attestato finale: superato l’esame viene rilasciato un attestato di competenza di qualifica di Manutentore del verde. Se il candidato non superare l’esame dovrà frequentare nuovamente il corso per colmare le lacune emerse in sede d’esame. L’attestato è valido su tutto il territorio nazionale.

 

Cosa ne pensi?