mercoledì, Giugno 26, 2019
Learning Italy

PIAAC Online: continua la sperimentazione

composizione della forza lavoro

Prosegue la sperimentazione di PIAAC Online. In precedenza era già stata verificata l’attendibilità di questo strumento; in questo caso la sperimentazione vuole verificare se possa aiutare a migliorare la profilazione qualitativa del disoccupato. Il disoccupato, così, sarebbe in grado di stipulare il patto di servizio in modo “consapevole” e non solo seguendo una procedura burocratica.

Il PIAAC Online è uno strumento realizzato dall’Ocse, appositamente per gli adulti, con l’obiettivo di autovalutare le competenze individuali di base in ambienti tecnologicamente sviluppati. Questo strumento si colloca nell’ambito dell’introduzione di nuove metodologie nei servizi per l’impiego. L’Anpal, infatti, si è prefissato l’obiettivo di ottimizzare a tutti i livelli la relazione tra domanda e offerta di lavoro.

PIAAC Online, in particolare, si occupa di valutare le competenze cognitive (come il problem solving) e non cognitive (come interessi e obiettivi di carriera e competenze sviluppate in diverse situazioni). PIAAC Online ha un doppio effetto positivo:

  • Non è un percorso mediato: questo significa che il disoccupato può sentire questo strumento come proprio, rafforzando la sua capacità di attuazione e migliorando la sua consapevolezza.
  • Fornisce informazioni preziose ai Centri per l’impiego, che possono utilizzarle per creare interventi orientativi e azioni individuali personalizzate.

La sperimentazione di PIAAC Online terminerà il 30 aprile ed è stata definita per ogni singola Regione.

 

Leggi anche: SERVIZI PER IL LAVORO E POLITICHE ATTIVE: OBIETTIVI TRIENNALI E PER IL 2018.

Cosa ne pensi?