giovedì, Dicembre 2, 2021
Learning Italy

Piano Scuola Estate 2021

Piano Scuola Estate 2021

In data 27 aprile il Miur ha promosso l’iniziativa “Piano Scuola Estate 2021 con l’obiettivo di fronteggiare le problematiche sorte in seguito all’emergenza sanitaria Covid-19 in ambito scolastico. Il Piano Scuola Estate 2021 rappresenta l’inizio di un percorso improntato al superamento di difficoltà quali: carenti competenze disciplinari, dispersione scolastica, povertà educativa e socialità perduta. Il target di riferimento del suddetto piano si rivolge ad istituzioni scolastiche statali del primo ciclo di istruzione (scuole primarie e secondarie di primo grado), istituzioni scolastiche statali del secondo ciclo di istruzione (scuole secondarie di secondo grado) e centri provinciali per l’istruzione degli adulti (CPIA). Esso ha il compito di accompagnare questi ultimi nell’organizzazione e nella gestione di attività aventi gli scopi appena presentati.

In merito ai fondi stanziati dal progetto, la dotazione finanziaria totale corrisponde a 510 milioni di cui 150 milioni provenienti dal decreto sostegni, 320 milioni dal PON per la scuola (risorse europee) e i restanti 40 milioni dai finanziamenti per il contrasto delle povertà educative.

Per quanto riguarda la struttura del Piano Scuola Estate 2021, esso si articola in tre fasi principali orientate a riaffermare l’importanza di una scuola aperta, coesa e soprattutto inclusiva dove l’apprendimento possa realizzarsi attraverso una partecipazione diretta nella costruzione del sapere.

La prima fase, avviabile nel mese di giugno 2021, intende potenziare le competenze disciplinari e relazionali degli studenti tramite iniziative di orientamento ed attività laboratoriali (ad es. musica d’insieme, sport, educazione alla cittadinanza e all’ambiente ed utilizzo delle tecnologie). Esempi più concreti possono essere: la “Summer School”, gli stage o gruppi di apprendimento.

La seconda fase, attuabile durante il periodo estivo luglio-agosto 2021, vuole potenziare le competenze disciplinari e sociali favorendo un tentativo di ripristino della normalità grazie ad una ripresa dei contatti degli studenti con la realtà educativa e al contempo rafforzare le competenze relazionali con particolare attenzione a coloro che già si trovano in una condizione di fragilità. Oltre a ciò, le scuole potranno anche godere dell’ausilio da parte di enti ed organizzazioni del territorio ricorrendo ai Patti educativi di comunità.

L’ultima fase, invece, ha l’intento di supportare gli studenti in corrispondenza dell’inizio del nuovo anno scolastico, accompagnandoli mediante contatti personali, supporto psicologico e riflessioni volti a favorire la nascita di contesti di solidarietà e fiducia negli altri.

Durante questo percorso assumono grande rilevanza gli scrutini, i quali offrono occasioni di confronto, anche in termini auto valutativi, per progettare iter di apprendimento personalizzati in grado di soddisfare le esigenze degli alunni.

Le domande di partecipazione al Pon, il quale attua la prima fase del Piano Scuola Estate 2021, possono essere presentate a partire dalla data 27 aprile con termine ultimo le ore 15:00 del 21 maggio 2021.

In conclusione, il Piano Scuola Estate 2021 si colloca all’interno delle iniziative scolastiche promosse dal Miur per supportare il diritto allo studio proprio di ogni alunno.

Cosa ne pensi?