domenica, Dicembre 8, 2019
Learning Italy

IL SISTEMA AFAM nell’a.a.2018-2019

Una rappresentazione delle componenti che costituiscono il Sistema AFAM, della loro consistenza nell’a.a.2018-2019 e della loro evoluzione nel tempo

Il sistema AFAM è costituito dai Conservatori statali, dalle Accademie di Belle Arti (statali e non statali), dagli Istituti musicali ex pareggiati promossi dagli enti locali, dalle Accademie statali di Danza e di Arte Drammatica, dagli Istituti Statali Superiori per le Industrie Artistiche, nonché da ulteriori istituzioni private autorizzate dal Ministero al rilascio di titoli aventi valore legale.

L’Ufficio Gestione Patrimonio Informativo e Statistica del MIUR rileva ed elabora annualmente informazioni relative al Sistema dell’AFAM, istituito e collocato nell’ambito dell’istruzione terziaria.

Le istituzioni del Sistema AFAM

Composto da una rete di 154 Istituzioni a vocazione artistica (86 statali e 68 non statali):

  • 20 Accademie delle Belle Arti statali (ABA)
  • 18 Accademie legalmente riconosciute (ALR)
  • 59 Conservatori di musica statali (CON – di cui 4 sezioni staccate)
  • 18 Istituti superiori di studi musicali non statali (ISSM – ex Istituti Musicali Pareggiati)
  • 5 Istituti Superiori per le Industrie Artistiche statali (ISIA)
  • 1 Accademia Nazionale di Danza statale (AND)
  • 1 Accademia Nazionale di Arte Drammatica statale (ANAD)
  • 32 altri soggetti privati autorizzati a rilasciare titoli AFAM con valore legale

Dall’Anno Accademico 2010/2011 si è osservato un importante aumento del numero di Istituzioni private autorizzate al rilascio di titoli AFAM, che ad oggi costituiscono il 21% del totale delle Istituzioni che offrono corsi AFAM. Le regioni in cui queste Istituzioni sono la maggioranza la Lombardia nel Nord-Italia, il Lazio nel Centro e la Sicilia nel Sud.

L’offerta formativa

Nell’A.A. 2018/2019 il sistema conta oltre 5.000 corsi attivi, la cui maggior parte appartiene al settore musicale e coreutico (circa l’87%) e il restante 13% al settore artistico e teatrale. Il numero dei corsi attivi risulta in costante aumento del +30% circa. I corsi del Vecchio Ordinamento pre-riforma ad esaurimento presentano invece un calo.

Gli studenti iscritti

Nell’A.A. 2018/2019 il numero di studenti iscritti nel sistema AFAM risulta pari a circa 76.000 unità. La scelta degli studenti che si iscrivono nel sistema AFAM ricade nel 36,5% dei casi nell’Area musicale e coreutica, nel 63,5% dei casi nell’Area Artistica e Teatrale. Le iscrizioni in questo settore sono in continuo aumento (circa il 7% medio annuo). Si osserva una maggiore concentrazione delle iscrizioni nelle regioni del Nord-Italia 45,4% (soprattutto in Lombardia) in Area Artistica. Le regioni del Sud-Italia (prevalentemente Campania) ospitano il 30,3% degli studenti in maggioranza nelle Aree Artistica e Musicale. Le regioni del Centro (soprattutto Lazio) raccolgono il 24,3% degli studenti del comparto AFAM, nell’Area Artistica. La presenza femminile si attesta al 57,3%, tra cui gli l’Area Musicale a maggioranza maschile (60%).

Gli studenti stranieri

Gli studenti con cittadinanza non italiana presenti nei percorsi di livello accademico del Sistema AFAM rappresentano il 16,5% delle iscrizioni complessive (oltre 12.500 studenti). Rispetto all’Anno Accademico precedente il numero complessivo di studenti stranieri è aumentato del 3,4%. La scelta della macro-area didattica ricade nel 76% dei casi sulle Belle Arti (61% per gli studenti italiani). Le donne rappresentano ovunque la maggioranza (64,1%), soprattutto in Area Artistica. L’incidenza percentuale del continente Asiatico è dell’oltre il 73% (in particolare degli studenti con cittadinanza cinese) anche per via del Programma “Turandot” di cooperazione culturale che il MIUR ha attuato con la Cina per promuovere il sistema italiano. Le Istituzioni che interessano di più si trovano nelle regioni del Nord e del Centro Italia, prevalentemente verso l’area delle Belle Arti. Le scelte degli studenti stranieri ricadono prevalentemente sulle Istituzioni statali.

La mobilità degli studenti iscritti

Con riferimento all’A.A. 2017/18, il numero di studenti che hanno partecipato a programmi di mobilità internazionale è pari a 1.129 unità; il 75% nell’ambito artistico/teatrale e il restante 25% nell’ambito musicale/coreutico. Il numero degli studenti stranieri che vengono a studiare in Italia tramite programmi di mobilità internazionale (prevalentemente Erasmus) risulta analogo al numero di studenti italiani che studiano all’estero. Rispetto all’A.A. 2015/16 la mobilità in entrata ha registrato un aumento percentualmente maggiore della mobilità in uscita. La mobilità generale degli studenti vede una maggiore partecipazione femminile (il 71% in entrata e il 64% in uscita) tranne che per il settore musicale.

I diplomati

Il numero dei diplomati risulta aumentato di circa il 60% rispetto al 2010. Nel periodo considerato, i diplomati nei corsi del vecchio ordinamento sono diminuiti del 65%, a fronte di un aumento esponenziale dei diplomati nei corsi accademici di I livello. La quota di diplomati con cittadinanza non italiana è pari al 18,9%, risultano praticamente assenti i diplomati stranieri nei corsi pre-riforma. L’Area didattica prevalente è quella Artistica (79%). La percentuale delle donne straniere diplomate rispetto al totale dei diplomati è del 70%.

Cosa ne pensi?